Pubblicato da: Galliolus | giovedì, 15 maggio 2008

Causa-effetto

Le mie [dis]avventure in mensa meriterebbero un blog a parte, ma questa mi sembra interessante.

Sto lavorando sul risotto al sugo di sugo, quando mi cade l’occhio sulla Medici, nel tavolo di fronte. Sta piangendo, ma si sa, è primavera: il minimo che ti possa capitare è la ragazzina che piange in sala mensa. Che faccio? Se mi alzo e vado a vedere, c’è il rischio di attirare l’attenzione su di lei con conseguente crisi isterica: d’altra parte non si è fatta male con il coltello di plastica, se no sarebbero venuti a chiamarmi. Vicino a lei è seduto Cernitti, unico uomo della tavolata: nel dopo-mensa andrò ad informarmi con discrezione.

— Cernitti, ma che cosa aveva la Medici?
— Prof, perché?
— Be’, non ti sei accorto che stava piangendo?
— Sì, ma non è colpa mia! Io non le ho fatto niente! Cioè, prof, a un certo punto lei rompeva e così le ho tirato un pugno qui sulle costole…
[si tocca il fianco con la mano: un gancio al fegato, e meno male che ci sono le costole!]
— …ma giuro, non le ho fatto niente!
— Cernitti, usa il cervello: se non le hai fatto niente, perché stava piangendo?
— Ma non so prof, gliel’ho detto… io le ho dato solo un pugno, ma non le ho fatto niente di male! Giuro su mia madre!
— Lascia perdere tua madre! Ricapitoliamo: tu le hai dato un pugno, lei ha pianto, ma non è stato il tuo pugno…
— Ecco, prof! Vede che ha capito? Io non c’entro niente, forse piangeva perché avrà avuto qualche problema!

Prima riflessione: a uno così non gli tiri fuori niente neanche con lo spremiagrumi. Ma non stava cercando di prendermi in giro, non è stupido fino a questo punto. Semplicemente, ignora la relazione di causa-effetto. Saranno contenti gli espertoni di didattica, i quali sostengono che sia un’abilità di punta.

Seconda riflessione: non ero molto concentrato mentre gli parlavo. Buona parte del mio cervellino era impegnata a risolvere un fastidioso deja-vu cinematografico: dove avevo già visto la scena?

“…io gli ho dato solo qualche coltellata…”

Annunci

Responses

  1. anche io avevo un filone munifico finché avevo la mensa… :D

    cmq il ragazzo è senza speranza…

  2. anch’io l’estate scorsa ho scritto un post sulla mensa, alle medie.
    credo si intitolasse “colazione da tiffany” ;-)

    scherzi a parte, il punto è il non-rispetto, credo.
    in generale, tra individui.
    in particolare, dei maschi verso le femmine.
    si comincia da piccoli, purtroppo.
    e, nel peggiore dei casi, si finisce col buttare una ragazza quattordicenne incinta in un pozzo.

    è molto triste.

  3. questa categoria promette grandi pagine.
    ma che cos’è il “risotto al sugo di sugo”? :-)

  4. Be’, c’è il sugo di carne, il sugo di verdure, il sugo di tonno e piselli, ma se l’unico ingrediente del sugo è il sugo stesso, come lo chiameresti?

  5. sugo antonomasico :-)

  6. Metasugo?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: