Pubblicato da: Galliolus | giovedì, 6 novembre 2008

God bless America

Quasi tutti i blog stanno producendo articoli di commento sulle elezioni americane. La maggioranza — come è giusto, del resto — parla di Barack Obama: quasi sempre per esultare, raramente per recriminare, talvolta per saltare sul carro del vincitore. Io, come sempre vicino alla minoranza, vorrei rendere omaggio al più bel perdente che abbia mai visto.

Traduco qui un pezzetto[1] del concession speech, il discorso con cui John McCain accetta la sconfitta:

Non sarei un americano degno di questo nome, se mi rammaricassi di un destino che mi ha concesso lo straordinario privilegio di servire questo paese per mezzo secolo. Oggi, io ero uno dei candidati al compito più elevato in questa nazione che amo così tanto. E questa notte rimango suo servitore. Il che è una benedizione più che sufficiente per chiunque, e di questo ringrazio il popolo dell’Arizona.

Questa notte, più di ogni altra notte, trattengo nel mio cuore nient’altro che amore per questo paese e per tutti i suoi cittadini, sia che abbiano sostenuto me o il senatore Obama, e voglio augurare ogni bene[2] all’uomo che è stato il mio avversario e sarà il mio presidente.

Ditemi voi il nome di un politico italiano che potrebbe pronunciare una frase come questa; oppure il nome di un politico italiano che potrebbe meritare questa frase detta da un avversario. Prometto il mio voto, vita natural durante.


[1] Distanti saluti soffre d’insonnia, e si è tradotto tutto il discorso.
[2] l’originale ha l’intraducibile Godspeed: assomiglia un po’ a “buona fortuna”, che forse suona come un augurio troppo pagano: Godspeed serve a ricordare che nulla accade per caso, e che il destino è nelle mani di Dio.

Annunci

Responses

  1. Anche io sono rimasta profondamente colpita da Mc Cain…quella presa di posizione umile ed orgogliosa allo stesso tempo, è davvero un miraggio per i nostri connazionali. Mi viene in mente Moretti nell’incipit di Aprile, quando se la prende tanto che lo sconfitto D’Alema non pronunzi parola alcuna…
    Bel blog!
    Ciao!

  2. Benvenuta!

    Ho visitato il tuo (vostro) blog, mi è piaciuto molto questo articolo, che può essere forse ritenuto un manifesto programmatico. Belle le parole, e la foto dello zio Dick.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: