Pubblicato da: Galliolus | giovedì, 25 giugno 2009

L’imbarazzo della scelta

Sono uscite le tracce per il tema di maturità.

Il Mago Otema ha centrato in pieno due titoli e ad altri due è andato vicino: giù il cappello!

Speravo che si sarebbero ricordati dell’Anno Internazionale dell’Astronomia: dai 400 anni del cannocchiale galileiano ai 40 anni dallo Sbarco ce ne sarebbero state di cose da dire. Invece hanno preferito ricordare l’Anno Europeo della Creatività: diciamo grazie allora che lo scorso anno non sia uscito un tema sulla Patata.

Probabilmente avrei fatto quello sui social network; però mi domando anche quale percentuale dei nostri docenti d’italiano sarebbe in grado di comprendere — non dico correggere — un tema sull’argomento.

In alternativa avrei potuto lanciarmi sul Muro di Berlino, anche se ho un’avversione per il tema generale. Non sono sicuro però che l’argomento sia altrettanto attraente per i nostri maturandi di quest’anno, che per la prima volta sono nati dopo la caduta del Muro.

E voi? Qual è il vostro tema?

Aggiornamento (27.06.2009): La solerte sala stampa ministeriale comunica le statistiche ufficiali. I nostri ggiovani hanno scelto i temi in queste percentuali:

  1. Social Network, Internèt e New Media: traccia scelta dal 32% dei candidati
  2. Svevo (analisi del testo): 18,2%
  3. Innamoramento e amore: 17,9%
  4. Cultura giovanile: 14,6%
  5. Libertà e Muro: 7,9%
  6. Creatività e innovazione: 6,8%
  7. Unità d’Italia: 2,6%
Annunci

Responses

  1. lo so che poi si dirà che voglio fare a tutti costi la reginetta dell’emotività, ma avrei dato un tema sui rapporti.
    d’amore, di amicizia, con i genitori, di branco, con gli insegnanti.
    insomma un bel temone sulla passione vista e vissuta dai ragazzi.
    lo so che non è un argomento facile (non so neanche bene che razza di titolo gli avrei messo, forse – tanto per fare come sempre la drammatica ;-)- “l’amore ai tempi del colera: cosa sono i sentimenti di un diciottenne in un mondo che sta colando a picco”) ma son quasi sicura che sarebbe stato gettonatissimo.
    i ragazzi son timidi, chiusi e fintamente arroganti per nascondere la loro fragilità, però secondo me sono anche dei gran romantici, anche nel senso foscoliano del termine.

    insomma, ne avremmo viste delle belle :-)
    e, raccogliendo tutti ‘sti temi, magari ci sarebbe scappato pure un libro con i controfiocchi ;-)

  2. che te lo dico a fare? :D

  3. Io avrei fatto sicuramente il tema di critica del testo è da sempre la cosa che mi riesce meglio e, a parte tutto la prova mi sembra ben congegnata perché bisogna aver studiato, ma anche essere un po’ capaci.

    Con la coscienza di oggi farei volentieri il saggio breve sull’amore, ma ritengo che per scrivere qualcosa di sensato in merito i miei 36 anni ci vogliano tutti e non sono certa che bastino, sono la solita riflessiva pallosa, ma ho le mie buone ragioni. Ho fatto il mio vero tema di maturità (sui poeti crepuscolari) a due giorni dalla (pseudo)dichiarazione più attesa della mia vita, un saggio completo e perfetto, ma senza punti né virgole, ero completamente impallata. Non oso pensare cosa avrei potuto scrivere in un articolo sul tema innamoramento e amore!!!!

  4. Da allora non sei cambiata per niente (a parte un piccolo particolare!)

    :-)))

  5. 20 Kg in più io
    19 Kg di Pasio
    7,3 Kg di Spartacus.
    TOT 46,3
    Piccolo particolare???!!!
    ;-D

  6. Io invece sono leggermente dimagrito.

  7. ok,ok dimenticavo
    TOT: 66
    …ma ora basta se no andiamo fuori tema…..

  8. svevo, anche se non mi è mai piaciuto. sarei andata a parare lì.

  9. io sarei stato in grande imbarazzo: raramente ho visto una selezione di temi così bella. alla fine probabilmente avrei scelto il social network, anche perché nella traccia c’è un brano di de kerchove, e proprio un brano (il parallelo tra internet e il “panopticon”) su cui era incentrata una lezione di carlo freccero che ricordo molto bene.
    certo, se fossi un maturando la lezione di freccero non l’avrei mai (o ancora) seguita.
    penso comunque che mi sarei trovato a mio agio con tutte le tracce.

  10. oh oh.
    naturalmente ero offtopic.

  11. Ale: lezione di freccero a parte quando tu hai fatto la maturità il massimo esempio di social network era il gioco delle cartoline, è dura farci un saggio su, ma forse tu ce l’avresti fatta! ;-D

  12. :-D no, non ce l’avrei fatta. la differenza tra il social network e le “reti” di allora (che so, penso al fenomeno della mail art) non è solo tecnologica. il punto è: le reti non telematiche supportavano l’incontro di “passioni” o interessi comuni. i social network di oggi fanno rete prescindendo dal contenuto. o se vuoi mettono in rete le persone prima che sia definita l’espressione di sé in rete o il contenuto che si potrà produrre.

  13. @margherita: anche io ho fatto il tema sui crepuscolari! :D

  14. […] che questo sia l’articolo più commentato, ed è evidente che Alga ed Alessandro siano i commentatori […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: