Pubblicato da: Galliolus | domenica, 25 aprile 2010

Il bene comune

Il bene comuneNoam Chomsky è un uomo intelligente, e i suoi libri vanno sempre letti, anche se non si è completamente d’accordo con le sue posizioni politiche, direi addirittura se ci si trova sul versante opposto; perché da un uomo intelligente vengono sempre osservazioni interessanti.

Ciò premesso, il libro è soprattutto un’occasione persa.

La forma dell’intervista aiuta certamente la lettura, ma semplifica eccessivamente i problemi e le soluzioni: prendendo a prestito il motto di Gaspar si potrebbe dire che it’s more complicated than that. A volte sembra che basti mettere cento persone in un salone, spiegare loro la Costituzione Americana ed ottenere la Democrazia. Non succede sempre così — non nel mio condominio, almeno.

Avrei preferito qualcosa di più analitico e completo, ma forse lo scopo del libro è solo quello di proporre un buon punto di partenza.


Noam Chomsky
Il bene comune
[The common good]
a cura di David Barsamian
traduzione di Enrico Domenichini
Piemme, Milano, 2004
ISBN 9788838481246

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: