Pubblicato da: Galliolus | lunedì, 13 febbraio 2012

Hai sentito il terremoto?

terremoto 27 gennaio 2012

Mi sono dimenticato di raccontarvi di quella volta che ho sentito il terremoto. Era il 27 gennaio scorso, poco prima delle 16.

È stato più il rumore del movimento. Un boato, simile all’esplosione di una mina o il bang supersonico di un aeroplano: stesso volume, stesso tremolìo di vetri e tazzine del servizio buono. Forse più un crac! che un bum!, a voler essere puntigliosi. La differenza principale era la provenienza: non da una direzione precisa, ma era come se provenisse contemporaneamente da tutte le direzioni. Col senno di poi, veniva da sotto.

Stavo aiutando la Pasionaria nei compiti: ero in piedi, appoggiato al tavolo di legno della cucina. Non ho percepito alcun tremore: mi sono voltato in giro per capire, e ho capito solo quando ho visto l’acqua ballare allegramente nella brocca. La Pasionaria è stata più sveglia di me: nel tempo che io mi voltavo di qua e di là, lei era già sotto il tavolo, con pacata sicurezza. Miracoli delle recenti iniziative scolastiche della Protezione Civile.

Siamo andati a prendere Spartacus — senza panico, era semplicemente l’ora dell’uscita — e abbiamo trovato i bambini dell’asilo tutti in giardino, ben coperti e contenti per l’imprevista uscita invernale. Le suorine — sante subito! — sono state bravissime, nessuno si era accorto di niente.

Cercando conferme in rete, ho scoperto un interessante servizio, nato da una costola dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Si tratta del sito Hai sentito il terremoto?, un servizio dove praticamente in tempo reale vengono registrati e resi disponibili i dati sui numerosi eventi sismici che accadono in Italia. Nel caso in questione, ho visto che si trattava di un terremoto molto profondo, con epicentro a 200 kilometri da casa mia, in linea d’aria. Chiunque può testimoniare la sua percezione dell’evento, contribuendo a creare una mappa sempre più aggiornata, come quella che pubblico qui sopra.

Mi sono anche iscritto come corrispondente, così se la prossima volta non sento niente — anche questa sarebbe un’informazione utile — mi mandano un’email per avvisarmi. Fatelo anche voi!

Annunci

Responses

  1. Pasionaria preparatissima… io ero in ufficio…

    ***BOOM***
    Collega1: “Chi è che ci ha dato una centra?”
    Serre: “Sarà mica un terremoto?”
    *RumbleRumbleRumble*
    Collega1 (con aria trionfante): “Eh sì! E’…-”
    Serre: “Un terremoto! Forte!!! Guarda, mi balla il monitor!”
    (Collega1 e Serre in silenzio ad ascoltare)
    Serre: “E senti quanto dura!”
    Collega1: “Belin!”
    (silenzio, finisce la scossa)
    Collega2 (salendo dal piano inferiore): “Sentito il terremoto?!?”
    Collega1: “Sì sì, da qui s’è sentito bene!”
    (silenzio)
    Serre: “Forse avremmo dovuto metterci al riparo, nel dubbio.”

  2. anch’io ho dato il mio contributo. l’ho fatto mezz’ora dopo la scossa. la più lunga e paurosa che abbia mai sentito.
    complimenti al sangue freddo della pasionaria, ho visto degli adulti andare in panico :-) e comunque ricordo quanto mi aveva colpito e turbato, quand’ero bambino, la notizia del terremoto del friuli. soltanto la notizia, figurati se avessi sentito anche la terra tremare.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: